VIAGGIO
PRIME

Itinerario disegnato su specifiche fotografiche ambientato nella zona centrale e settentrionale della Mongolia. Le principali attrattive saranno la remota popolazione degli Tsataan, chiamati anche uomini renna, e i pastori nomadi impegnati nella pettinature del cashmere ricavato dalle loro capre. L’obiettivo di questo viaggio è documentare la vita delle popolazioni rurali nel loro ambiente naturale. Il periodo primaverile  coincide con la nascita dei cuccioli di renna, animale intorno al quale ruota la sopravvivenza degli Tsataan, e con la stagione del cashmere, che viene ricavato dal mantello interno delle capre che pascolano a milioni sulle sconfinate steppe mongole. Gli inverni sempre più rigidi a causa dei cambiamenti climatici e l’idea di una vita più facile in città stanno cambiando velocemente le tradizioni di questi popoli, avremo un chiaro quadro di questo aspetto quando visiteremo l’ormai sovraffollata Ulan Bator. 

PROGRAMMA

25 aprile: Ulan Bator
Visiteremo sia i luoghi simbolo come Gandan Monastery e Sukhbaatar Square, sia altri luoghi meno turistici che però danno modo di capire la complessità di questa città che negli ultimi 30 anni ha visto raddoppiare il numero dei suoi abitanti. Cena presso ristorante e pernottamento in hotel.

26 aprile: Ulan Bator
Giornata dedicata ad una serie di attività non fanno parte del circuito turistico, sono state ricercate ed organizzate con l’aiuto della mia guida locale e dei miei precedenti viaggi. Cena presso ristorante e pernottamento in hotel (ultima sera di confort assoluto).

27 aprile: Hutag Undur - 600km 8h di auto su strada asfaltata
Da oggi entreremo nelle desolate pianure mongole, il traffico incessante di Ulan Bator sarà unricordo. Dovremo abituarci a lunghi trasferimenti però spezzati  da situazioni fotografica improvvise. Si percorrerà una lunga distanza per arrivare fino agli allevatori di capre e i loro pascoli, presso i quali potremo assistere alla pettinatura del cashmere. Pernottamento e cena in piccolo hotel.

28 aprile: giornata con famiglie locali, qui le capre vengono pettinate con un pettine con cui viene asportato lo strato di cashmere che ripara gli animali dai gelidi venti invernali. Da ogni capra vengono ricavati circa 300g di cashmere. Per un maglione servono circa 4 capre. Ritorno in hotel per cena e pernottamento. 

29 aprile: Ulaan Uul 390km - 6 h di auto, strada sconnessa
Di nuovo in strada verso nord, attraversando catene montuose e magnifiche vallate. Sarà una giornata di avvicinamento alla nostra destinazione finale e per spezzare il viaggio pernotteremo  in una guest house, ceneremo presso una famiglia locale. Seppur lunghi, i trasferimenti sono sempre interessanti e parte integrante di questo bellissimo viaggio.

30 aprile: Tsagaan Nuur - 100km di strada difficile, 4h
Visiteremo una piccola scuola locale poi su, ancora verso nord, solo viaggiando in auto sulle polverose piste che si perdono all’orizzonte si può vivere la Mongolia. La nostra meta sarà il remoto villaggio di Tsagaan Nurr, che significa Lago Bianco. Questo villaggio è stato costruito dal governo mongolo come avamposto per raggiungere gli uomini renna, gli tsataan. Mentre visiteremo il villaggio verrano sellati e preparati i nostri cavalli con i quali l’indomani attraverseremo la Taiga. Pernottamento e cena in guest house.

1 Maggio: uomini renna - 1h di auto e 3 ore a cavallo
Oggi il terreno rende impossibile proseguire in 4x4, dovremo fissare i bagagli sui cavalli e proseguire cavalcando per raggiungere gli uomini renna. Arriveremo nel primo pomeriggio, passeremo quindi il resto della giornata con questa popolazione che sta ormai scomparendo, la taiga sarà la cornice bellissima di questo straordinario incontro. Pernottamento in tenda e cena.

2 Maggio: uomini renna
Intera giornata con gli uomini renna. Questa è la stagione in cui le renne partoriscono, quindi è facile trovare i cuccioli in allattamento. Gli Tsataan presto si sposteranno più a nord e, a seconda del clima, potremo assistere anche a una delle prime migrazioni, ma dovremo essere davvero fortunati. Pernottamento in tenda.

3 maggio: ritorno a Ulaan Uul - 3 a cavallo e 5 ore di auto
In mattinata faremo i bagagli, saluteremo e ringraziamo gli tsataan della loro ospitalità, faremo ritorno alle nostre nello stesso modo in cui siamo arrivati.  Pranzo al sacco e ritorno al villaggio di Ulaan Uul.

4 Maggio: Murun - 190km 5-6 hours
Bussola a sud, la nostra destinazione sarà Murun. E' una città abbastanza grande dove potremo alloggiare in hotel. Cercheremo di arrivare in tempo per visitare il mercato locale. Cena e pernottamento in hotel. 

5 Maggio: Tsetserleg via Tsagaan Nuur, 8h strada sterrata e asfaltata.
Lungo viaggio che ci riporterà al centro della Mongolia. Attraverseremo la catena montuosa Hangai e faremo sosta presso il bellissimo lago Tsagaan Nuur che ha nelle sue vicinanze un vulcano spento. La prima metà del viaggio sarà su strada sterrata, destinazione finale Tsetserleg. Pernottamento e cena in hotel.

6 Maggio: Hustai via Kharkhorin 400km 6 hours.
Guideremo per circa 2 ore per arrivare nell'antica capitale dell'impero mongolo, Kharkhorin. La città è stata rasa al suolo molto tempo fa, ma c'è ancora un antico e grande monastero buddista, Erdene Zuu. Continueremo il nostro viaggio verso il Parco Nazionale Hustai istituito grazie alla reintroduzione della vera razza del cavallo Mongolo chiamata Przewalski. Per raggiungerlo attraverseremo piccole dune di sabbia di Elsen Tasarhai.  Cena in campo tendato attrezzato.

7 Maggio: Hustai - Ulan Bator 150km

Questa mattina saremo ospiti presso una famiglia che alleva cavalli, qui potremo fotografare diverse situazioni come la cattura al lazo e le operazioni di sellatura. Da qui si ritornerà velocemente a Ulan Bator dove faremo vista ad una grossa fabbrica che lavora e produce capi in cashmere. Pranzo presso il ristorante della fabbrica e ritorno in hotel. Cena e pernottamento.

8 Maggio: partenza per l'Italia
Colazione e trasferimento in aeroporto per il rientro in Italia. 

 

Mostra altro

INFORMAZIONI 

 

DATA VIAGGIO FOTOGRAFICO

30 settembre - 11 ottobre 2018

 

RITROVO:

L’appuntamento  è fissato presso Aeroporto di Ulan Bator-Gengis Khan alle ore 12:00. 

 

NUMERO MASSIMO PARTECIPANTI: 6

Anche per questo viaggio si è scelto un numero limitato di partecipanti, se questo da una parte fa lievitare un poco i costi, dall'altra permette di non darsi fastidio durante le fasi di scatto, permette inoltre di essere seguiti in maniera ottimale durante le fasi di editing, che saranno una costante di questo viaggio. 

 

COME RAGGIUNGERE ULAN BATOR

Le compagnie Air China, Turkish Airlines e Aeroflot hanno voli giornalieri dai principali scali italiani. L'agenzia Direttiva Viaggi sarà lieta di darvi tutte le informazioni in proposito.

DIFFICOLTA'

Ci saranno lunghi spostamenti, questa forse è l'unica difficoltà del viaggio assieme ad un po' di spirito di adattamento per i pernotti in her. Tutti i pernotti saranno in Hotel 4 stelle  nella Capitale e in campi tendati attrezzati quando saremo  "fuori". Una pernotto o forse due lo faremo presso la tenda di una famiglia nomade e condivideremo con loro anche i pasti. 

DOCUMENTI:

Necessario il visto di ingresso e passaporto con almeno 6 mesi di validità. Il visto va richiesto presso l'Ambasciata Mongola a Roma. Il servizio può essere svolto dalla nostra agenzia Direttiva Viaggi.

CLIMA

A settembre il clima sarà mite, avremo temperature comprese tra i 5° e 25.

COSTI 

 

QUOTA WORKSHOP: 870€  (da saldare a Beniamino Pisati  mediante bonifico bancario) e comprende:

 

  • Prestazione professionale in qualità di Fotografo professionista accompagnatore e relativi costi di soggiorno e viaggio.

 

QUOTA LOGISTICA: 2650€ 

importo da saldare all'agenzia Direttiva Viaggi

Quota calcolata con cambio USD 1,00 = EUR 0,80, in caso di variazioni del cambio superiori al 3% la stessa quota subirà un adeguamento

​​

  • Hotel 4 stelle in centro a Ulan Bator di elevata qualità (camera doppia)

  • Pernottamenti nei campi tendati attrezzati

  • Tutti i pasti (trattamento di pensione completa)

  • Tutti i trasferimenti (Land Cruiser)

  • Staff locale completo 

  • Tutto l'occorrente per campeggio

  • Assicurazione medico bagaglio (massimale 10.000€)

 

La quota tour operator non comprende:

  • Visto di ingresso  (90€ comprese le commissioni d'agenzia)

  • Voli Italia - Mongolia

  • Assicurazione annullamento 

  • Bevande extra pasti e alcolici

  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende"

  • supplemento singola in hotel a Ulan Bator 50€ a notte (3 notti)

Pisati Beniamino - www.beniaminopisati.com - P.I. 00830360145 - C.F.:PSTBMN77B19F205G - TEL: +39 3295444254