La fine di febbraio in Mongolia coincide con i festival invernali, uno di questi appuntamenti ci spingerà nella parte settentrionale del paese, quasi al confine con la Russia, sulle rive ghiacciate del Lago Khuvsgul, nella taiga Siberiana. Il lago, completamente ghiacciato ospiterà due giorni di giochi, dove le comunità locali e non solo si cimenteranno nelle più svariate competizioni sopra lo spesso strato di ghiaccio del lago,  un evento di festa totale a cui accorrono migliaia di persone spesso in abiti tradizionali. Questa remota zona è anche territorio degli Tsaatan, gli "uomini renna", una popolazione di circa 200 persone che vive nella taiga, che alleva renne, è raggiungibile solo a cavallo. Di ritorno a Ulaanbaatar arriveremo puntuali all'Eagle Festival, che richiama i famosi cacciatori con le aquile i quali dovranno mettersi alla prova cacciando velocissime volpi. Poi giù, verso il Gobi dove ci aspetta il Camel Festival. Un tour completo che ci porterà in zone differenti totalmente differenti con in comune tradizioni dove spesso emerge l'eterno legame tra l'uomo e gli animali, una Mongolia autentica.

PROGRAMMA

Day 1 Arrivo a Ulaanbaatar il mattino presto, trasferimento in hotel, giornata dedicata a tranquilla visita della città, cena e pernottamento in hotel (500km 7-8 hours)

 

Day 2 Volo interno, destino Morun, spostamento in fuoristrada per raggiungere una famiglia  nomade, saranno coloro che ci metteranno a disposizione i cavalli per la giornata successiva

Day 3-4 Sellati i cavalli si raggiungeranno gli Tsaatan, questa popolazione appartiene al gruppo etnico dei tuvani, appartenente alla Russia, ci sono solo 400-500 tsaatan in totale sparsi su una superficie di 100.000 kmq, sono autentici nomadi che trovano il loro sostentamento dalle renne usate come mezzo di trasporto e per produrre formaggio. A differenza degli altri nomadi della Mongolia gli tsaatan non vivono nelle tradizioni gher a forma cilindrica, bensì in tende molto più simili ai nativi americani chiamate ort. Saremo loro ospiti per due giorni. Pernottamento in tenda. (3-4h a cavallo)

 

Day 5 Salutati gli tsaatan i cavalli lascieranno dietro le loro orme il vivo ricordo di un’esperienza indimenticabile, si torna a Morun, e praparativi per  la partenza dell'indomani e pernottamento presso famiglia nomade. (3-4h a cavallo)

 

Day 6 Ripresi i fuoristrada un’altra esperienza ci aspetta, il festival del ghiaccio, sopra il lago Khovsgol. (200km 5-6h )

Day 7-8 L'ice festival si tiene annualmente, è in qualche modo per i locali una tregua nel lungo isolamento invernale, l'occasione per uscire all'aperto e giocare, arriveranno ad assistere  ai giochi migliaia di persone provenienti da diverse aree della Mongolia. Ma in cosa consiste? Lotte di sumo, prove di abilità di guida su ghiaccio di vecchi fuoristrada russi, gare di pattinaggio, tiro alla fune, slitte trainate da cavalli, tutto ciò sopra lo strato di ghiaccio che in questo periodo arriva fino al un metro e mezzo di profondità. Due giorni di festa totale, dove si potranno vedere le persone sfoggiare gli abiti tradizionali più belli. Pernottamento in campo attrezzato.

 

Day 9 Ritorneremo a Ulaanbaatar con un volo interno, nel pomeriggio assisteremo all’Eagle festival, che si svolgerà in un area vicina alla capitale mongola, un’occasione per vedere da vicino i famigerati cacciatori con le aquile. Questi cacciatori, menzionati persino da Marco Polo nel Milione, vantano una tradizione millenaria, addestrano aquile che utilizzano per cacciare prede come volpi o altri animali di piccola taglia. Sarà un'occasione per vederli al lavoro dato che si sfideranno in prove di abilità di caccia. Nel pomeriggio ci sposteremo verso sud, deserto del Gobi. Saremo ospiti di una famiglia di nomadi per cena e pernottamento.

 

Day 10 Si raggiungerà Bulgan, un polveroso villaggio nell'are del Gobi, qui ogni anno si tiene il Festival dei Cammelli, un evento che vede diverse  performance con migliaia di cammelli riuniti dai pastori dell'area. Pernottamento in campo attrezzato.

 

Day 11 Secondo giorno del Festival dei Cammelli, giornata piena eventi tra corse di velocità  partite di polo, gare di tosatura e altro ancora; se ci saremo stancati dei cammelli l'area è piena di zone di interesse paesaggistico straordinarie. Pernottamento e cena in campo attrezzato.

Day 12 Rientro a Ulaanbaatar con arrivo nel pomeriggio, tempo libero per shopping o riposto, cena pernottamento in hotel. 

Day 13 Rientro in italia

Mostra altro

 

SCHEDA VIAGGIO

 

 

DATA VIAGGIO FOTOGRAFICO

26 febbraio - 9 Marzo 2020

 

RITROVO:

L’appuntamento  è fissato il 22 febbraio presso l'aeroporto di Ulaanbaatar-Gengis Khan alle ore 10:00

 

SOLO 6 PARTECIPANTI  

COME RAGGIUNGERE ULAANBAATAR

Le compagnie Air China, Turkish Airlines e Aeroflot hanno voli giornalieri dai principali scali italiani. L'agenzia Direttiva Viaggi sarà lieta di darvi tutte le informazioni in proposito.

DIFFICOLTA'

Ci saranno lunghi spostamenti e occorrerà molto spirito di adattamento, lasciata UlaanBaatar il confort sarà solo un desiderio. Farà freddo, molto freddo, per raggiungere gli tsaatan occorrerà cavalcare per 3/4 ore, non occorre essere esperti, i cavalli sono addestrati e docili, però cavalcare comporta un certo sforzo fisico.

Qaundo si pernotterà dagli Tsaatan non ci saranno servizi igenici e si condividerà il cibo con le famiglie locali. Tenete presente che la parte più difficile del viaggio sarà anche la più affascinante, credetemi. Per il resto del viaggio ci saranno campi tendati attrezzati con tutti i comfort o quasi.

DOCUMENTI:

Necessario il visto di ingresso e passaporto con almeno 6 mesi di validità. Il visto va richiesto presso l'Ambasciata Mongola a Roma, servizio che può essere svolto dalla nostra agenzia Direttiva Viaggi in sede di iscrizione.

 

COSTI 

 

 

QUOTA WORKSHOP: 890€ 

da saldare a Beniamino Pisati e comprende la prestazione professionale in qualità di fotografo professionista accompagnatore.

 

QUOTA LOGISTICA: 1875€ 

importo da saldare all'agenzia Direttiva Viaggi

​​

  • Hotel 4 stelle in centro a UlaanBaator (camera doppia)

  • Pernottamenti nei campi tendati attrezzati e famiglie nomadi

  • Tutti i pasti (trattamento di pensione completa)

  • Tutti i trasferimenti (Land Cruiser o Toyota Delica)

  • drivers e guida parlante inglese

  • Assicurazione medico bagaglio (massimale 10.000€)

 

La quota tour operator non comprende:

  • Visto di ingresso   (90€ comprese le commissioni d'agenzia)

  • Voli Italia - Mongolia

  • Assicurazione annullamento 

  • Bevande extra pasti e alcolici

  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce "la quota comprende"

  • supplemento singola in hotel a Ulaanbaator 50€ a notte (3 notti)

Pisati Beniamino - www.beniaminopisati.com - P.I. 00830360145 - C.F.:PSTBMN77B19F205G - TEL: +39 3295444254

  • Facebook
  • Instagram