12 - 14 luglio 2019

Viaggio fotografico nel cuore Alpi Valtellinesi,  dove l'antica tecnica di lavorazione e produzione del formaggio in alpeggio resiste ancora oggi. Questa tradizione tramandata con sapienza e lungimiranza da generazioni, si è sviluppata attorno all'allevamento del bestiame e alla trasformazione del latte.  Percorreremo questo ambiente incontaminato, dal sapore arcaico, seguendo tutte le fasi di lavorazione che scandiscono con regolarità le giornate estive della gente d’alpeggio.  Un workshop dedicato alla fotografia di reportage, racconteremo il rapporto uomo ambiente che è parte parte integrante della cultura di questi luoghi.

PROGRAMMA

Day 1 ore 13:00 ritrovo presso Rifugio Zoia in localita Alpe Gera, a 2000m di altezza. Presentazione viaggio fotografico e visione lavori portati da casa dai partecipanti. A seguire raggiungeremo con piacevole passeggiato ai piedi del Bernina l'alpeggio dove giornalmente avviene la mungitura delle vacche che si effettua ancora manualmente.  rientreremo  al rifugio per la cena.  A seguire  analisi degli scatti. Pernottamento in rifugio.

Day 2: dopo colazione ci sposteremo verso Morbegno, precisamente in Val Gerola, patria del Bitto, formaggio famoso in tutto il mondo per le sue qualità di stagionatura. Qui le Alpi Orobie ospitano valli  chiuse e ripide e di  tanto in tanto il territorio  svela i resti di un centenario legame tra uomo ed ambiente: come i "calech" tipiche costruzioni a pianta quadrata costruita con sassi,  senza tetto, che i pastori che usavano come riparo e luogo di lavorazione del latte in alpeggio.  Ancora oggi alcuni pastori, seppur pochi, producono il "Bitto" in questo modo. Pomeriggio intero a seguire la lavorazione del latte che si trasformerà dapprima in Bitto e poi in ricotta. Cena e pernottamento presso Rifugio Bar Bianco,  a circa 1h di cammino.

Day 3: mattinata dedicata all'editing delle immagini prodotte. Dedicheremo il giusto tempo a questa importate fase. Pranzo e chiusura workshop. 

Mostra altro

SCHEDA VIAGGIO

 

DATA VIAGGIO FOTOGRAFICO

12-14 luglio 2019     

RITROVO:

Ore 13:00 presso:

RIFUGIO ZOIA   (2021m)

Locoalità Campo Moro, comune di Lanzada (SO)

Sito rifugio: www.rifugiozoia.it

 

 

Il Rifugio Zoia è raggiungibile da Sondrio in poco meno di un'ora di auto (completamente su strada asfaltata) attraverso la strada provinciale della Valmalenco, da Lanzada, seguendo le indicazioni prima per Campo Franscia, poi per Campo Moro.

Dal parcheggio di Campo Moro, il rifugio si trova in alto sulla vostra destra, su un piccolo promontorio, raggiungibile in 5 minuti a piedi su facile sentiero. Per i bagagli c'è la teleferica.

Per coloro che decidino di arrivare a Sondrio in treno, è possibile organzizzare un trasferimento (gratuito) fino al rifugio, è necessario essere in stazione per le 12:00.

La sistemazione è in camerata con letti a castello, le lenzuola e coperte sono fornite dal rifugio. Occorrono solo asciugamano e ciabatte.

COSTI 

 

QUOTA VIAGGIO FOTOGRAFICO

 

Quota workshop: 220 €

(da saldare mediante bonifico bancario)

 

Quota logistica: 110 € 

(da saldare al rifugio)

 

Comprende:

  • 2 pernottamenti in rifugio con sistemazione in camerata con letto a castello

  • colazioni e cene

  • lenzuola e coperte

 

Non comprende:

  • pranzi 

Il workshop potrà subire variazioni sul programma e i luoghi in seguito agli spostamenti dei pascoli, in ogni caso saranno sempre cambiamenti volti alla ricerca delle migliori situazioni fotografiche. 

Pisati Beniamino - www.beniaminopisati.com - P.I. 00830360145 - C.F.:PSTBMN77B19F205G - TEL: +39 3295444254